Progetto Star Lab

image_pdfimage_print

Il progetto consiste nell’ideazione e successiva realizzazione ( ….e utilizzo ) di un telescopio newton semiprofessionale da 300 mm di diametro, utilizzando elementi di alluminio e pezzi progettati e stampati tramite stampante 3d. Le lezioni saranno organizzate come attività laboratoriali; una volta illustrati i principi e i requisiti necessari, verranno divisi gli studenti partecipanti in piccoli gruppi, ognuno dei quali progetterà degli elementi meccanici tramite un software free. Una volta completato il progetto del singolo elemento, verrà consegnato all’esperto di stampa che ne produrrà un primo esemplare in formato “draft”, che verrà verificato . Se il pezzo risulterà conforme alla progettazione e non ci sono errori , verrà stampato in serie in formato “pieno” nel numero di esemplari necessari.
Fondamentalmente la progettazione seguirà lo schema riassunto qui di seguito.

Il Progetto ottico

Otticamente uno specchio da 300 mm di diametro ha bisogno di uno specchio secondario da circa 60 -70 mm di asse minore per garantire un’ illuminazione uniforme su tutto il campo inquadrato. Il progetto è ottimizzabile tramite alcuni software molto semplici.

Il Progetto meccanico

Una volta capite le specifiche ottiche , si passerà al progetto meccanico. Sostanzialmente si tratta di realizzare una struttura rigida e leggera che mantenga perfettamente allineati gli assi degli elementi ottici primari e secondari. La struttura è divisa in 4 parti:

cella del primario: è la parte che sorregge lo specchio principale. E’ l’elemento piu’ delicato in quanto seppur il vetro venga considerato un materiale molto rigido , purtroppo basta che il peso proprio dello specchio non sia uniformemente distribuito affinchè si generino al suo interno tensioni che hanno come effetto quello di modificare la superficie ottica parabolica, con conseguente perdita della messa a fuoco.

Struttura centrale: è la parte che verrà agganciata alla montatura, ed è quella che inevitabilmente è soggetta agli sforzi maggiori

Struttura truss: per minimizzare il peso e massimizzare la rigidità è consigliabile una struttura truss tube, cioè una struttura reticolare formata da tubi di alluminio posti a formare triangoli. In questa struttura è di grande importanza l’elemento che consente al tubo di connettersi alla parte centrale. Questi elementi andranno realizzati tramite la stampante 3d.

Top: è la parte alta , che contiene l’altro elemento ottico ( lo specchio secondario ) e il sistema di messa a fuoco.

Senza entrare ora nei dettagli, ognuna di queste parti necessità di una progettazione molto dettagliata e sarà oggetto di un congruo numero di lezioni/esercitazioni di laboratorio.

Come iscriversi?

È sufficiente contattare il docente referente del progetto, il prof. De Giorgio Emanuele , al seguente indirizzo e-mail : emadeg72@alice.it, specificando dati anagrafici e classe di appartenenza.
Il progetto è aperto a tutte le classi del triennio.

Quando e dove?

Il laboratorio inizierà a partire dalla seconda settimana di  Gennaio 2018, con orario 14:45 – 16:00 . Sono previsti circa 10 incontri pomeridiani con cadenza monosettimanale, al termine dei quali, se tutto è andato per il verso giusto, sarà possibile assemblare il telescopio. Inoltre a fine anno scolastico verrà inaugurato per una serata dedicata appunto l’osservazione dei corpi celesti al telescopio.