PCTO “Connessioni Made in Italy”

image_pdfimage_print

 

 

 

 

 

 

 

Connessioni Made in Italy, inizia l’avventura degli studenti che valorizza le imprese del territorio

20 dicembre 2020

 

Connessioni Made in Italy è un progetto che vede la collaborazione di Confindustria e il coordinamento scientifico di Luiss Business School. Connessioni Made in Italy nasce dall’idea di creare (migliori) connessioni tra tutte le parti coinvolte: scuole e imprese, docenti e studenti delle scuole superiori, scuola superiore e mondo universitario.

Creare connessioni significa lavorare sulle relazioni, fondamentali per generare contesti di apprendimento efficaci” dice la Dott.ssa Francesca Traclò, ideatrice e formatrice del progetto nel corso del primo meeting con i docenti che hanno preso parte all’iniziativa. Ecco perché abbiamo voluto mettere al centro le “connessioni”.

Il progetto era nato come Festival della Cultura Industriale e si è pian piano evoluto in Connessioni Made in Italy” coinvolgendo sempre più imprese (non solo del settore manifatturiero), sempre più scuole e sempre più studenti.

Il processo che ha portato alla forma odierna del progetto ha visto diversi momenti di condivisione che hanno impreziosito l’idea iniziale. Fondamentali sono stati  gli incontri con i docenti referenti delle scuole italiane e con Confindustria nazionale e le reti territoriali di Confindustria. E’ proprio Confindustria  che ha fin da subito creduto nell’importanza dell’iniziativa ad essere partner fondamentale del progetto. “I nostri giovani sono la risorsa principale delle imprese di domani” sostiene il Vice Presidente del Capitale Umano di Confindustria Giovanni Brugnoli, “…ecco perché non abbiamo dubbi nell’essere parte attiva di progetti di questo tipo” conclude.

L’ultimo entusiasmante incontro ha visto la centralità degli studenti, i protagonisti di questa avventura. “Erano presenti quasi 700 partecipanti tra studenti e docenti della scuole superiori e dobbiamo ammettere che una presenza così ampia ha messo in crisi la piattaforma di videoconferenza utilizzata” racconta la Dott.ssa Chimera Poppi, anche lei formatrice del progetto. “Fortunatamente, risolti i problemi tecnici, è stato incredibile vedere l’energia e la voglia dei ragazzi che hanno presentato i propri team e il concept della piattaforma web finale” continua Chimera.

Il progetto, infatti, ha l’obiettivo di realizzare un sito web (il cui nome sarà probabilmente www.connesionimadeinitaly.com) che farà da contenitore a tutti i prodotti realizzati dai team partecipanti in collaborazione con le imprese aderenti.

Il progetto si rivolge a tutte le classi delle scuole secondarie superiori. I ragazzi interessati formano un team da 4-5 membri; ciascun team entra in contatto con l’impresa assegnata (o trovata autonomamente dalla scuola) e avrà il compito di produrre degli output (intermedi e finali) che raccontino, secondo un livello diverso di approfondimento, un determinato aspetto legato all’impresa nel formato a loro più congeniale. Parliamo di brevi video, narrazioni scritte, podcast, elaborazioni grafiche etc.

“Metteremo ogni team nelle migliori condizioni di lavoro, fornendo un sistema di supporto integrato e un ciclo di video formativi” aggiunge il Dott. Daniele Di Ianni del team organizzatore del progetto. Ogni team di studenti, infatti, potrà contare sul sostegno del docente, dell’azienda e del tutor Luiss di riferimento per realizzare i propri lavori. Inoltre, avranno a disposizione pillole formative realizzate da esperti di settore e dagli organizzatori.

Un progetto di qualità, dunque, che vuole creare contesti che assicurino l’apprendimento di tutti gli attori coinvolti (studenti, docenti e imprese) attivando processi generativi che permettano di governare al meglio la complessità della contemporaneità.

Per qualsiasi ulteriore informazione scrivete a  conlascuola@luiss.it .

PROSSIMO INCONTRO MERCOLEDI’ 10 MARZO