IN FINANZA PROMOSSI TUTTI! (2022)

image_pdfimage_print

Dettagli percorso

ISCRIZIONI CHIUSE

Titolo:
IN FINANZA PROMOSSI TUTTI! (2022)
Scadenza iscrizioni:
30/11/2021
Ente certificatore:
CONSOB
Anni scolastici:
2021-2022 – 2021-2022
Classi destinatarie:
Aree tematiche:
Tipi attività:
Durata (ore):
30
Partecipazione:
Volontaria
Tutor interno/i:
Mezzaroma Luca

Descrizione del percorso

Progetto di alternanza scuola-lavoro e di educazione finanziaria (IN FINANZA PROMOSSI TUTTI!)

Durata: 20 ore + 10 ore che si riconoscono per una ricerca o elaborato che verrà assegnato ai ragazzi come verifica finale, per un totale di 30 ore di PCTO.
Periodo 21-25 febbraio 2022. Le 20 ore da effettuare in 5 giornate di scuola di 4 ore ciascuna. Poi in una giornata va effettuato l’elaborato in classe che garantirà 10 ore. In totale dedicate 5 giornate intere di orario scolastico.
Docenti: funzionari CONSOB
Referenti: Dott.ssa Antonella Nibaldi 

Moduli
1. Introduzione a nozioni di base quali: inflazione; interesse semplice; interesse composto: rendimento e rischio degli investimenti; diversificazione di portafoglio (30 minuti).
2. Conosci te stesso: il nostro processo decisionale può essere condizionato da una serie di tratti comportamentali, definiti bias, che incidono sulla percezione del tempo e del rischio. È importante conoscerli per poterne mitigare l’effetto o per poterli ‘mettere a frutto’ nell’ambito di un percorso decisionale nel nostro migliore interesse. I contenuti di questo
modulo saranno ripresi nei moduli dedicati al percorso di investimento e alla simulazione dell’investimento in borsa – (30 minuti).

3. Il sistema economico-finanziario nella prospettiva macroeconomica: soggetti, caratteristiche e funzioni del sistema finanziario; relazione tra finanza ed economia reale nella relazione tra: soggetti datori di fondi, soggetti prenditori di fondi, intermediari e mercati finanziari; il ruolo dei regolatori e delle autorità di vigilanza) – (30 minuti).
4. Il ruolo degli individui nel sistema economico-finanziario e la gestione delle finanze personali: dal ruolo di consumatore (o imprenditore) a quello di risparmiatore. Quando agisce nella veste di consumatore, l’individuo potrà essere alla ricerca di fonti di finanziamento che gli consentano di realizzare un suo progetto (ad esempio, l’acquisto di una abitazione) e potrà rivolgersi a una banca per stipulare un mutuo. Nel caso in cui fosse un imprenditore, dovrebbe cercare risorse per sostenere la sua attività, ad esempio tramite un prestito bancario oppure rivolgendosi al mercato finanziario. Nella veste di risparmiatore, l’individuo è alla ricerca di impieghi del proprio risparmio adeguati alle sue specifiche esigenze (che potranno riguardare la sfera degli investimenti finanziari, dell’assicurazione, della previdenza) e potrà rivolgersi a soggetti specializzati (banche, 2 compagnie di assicurazione, fondi pensione) per identificare la modalità migliori per soddisfare le proprie esigenze. Nella gestione delle finanze personali, la pluralità delle scelte economiche relative alla sfera   individuale sono inquadrabili in quella che si potrebbe definire una ‘filiera decisionale’, che parte dalla pianificazione, passa attraverso la formazione del risparmio (e/o  l’indebitamento) e si conclude con l’impiego del risparmio stesso. Questo modulo comprende un approfondimento sulla relazione tra eventi finanziari macroeconomici ed eventi attinenti alla propria sfera personale e, dunque, al proprio benessere finanziario e vitale – (60 minuti).

5. Il percorso di investimento: dalla pianificazione finanziaria al risparmio all’investimento; la relazione con le banche e i consulenti finanziari – (60 minuti).
 a. Possibile integrare con la conferenza spettacolo di Taxi 1729 sulla pianificazione finanziaria (60 minuti).

6. La simulazione dell’investimento nel mercato di Borsa: il gioco App…rendimento messo a punto da CONSOB e Università di Trento consentirà di verificare le nozioni apprese nei
moduli precedenti e sarà occasione di approfondimento della psicologia delle scelte economico-finanziarie (30 minuti).

7. La Consob, la sua istituzione, la comunicazione di istituto, i rapporti con la stampa e gli organi di informazione – (120 minuti).
8. Soggetti, mercati, servizi e strumenti finanziari – (60 minuti).

9. I documenti informativi utili all’investimento – (30 minuti).

10. L’informazione finanziaria e gli illeciti: l’insider trading e la manipolazione informativa (60 minuti).

11. Le crisi economico-finanziarie: caratteristiche, cause e conseguenze a livello macro e micro economico: dalla crisi finanziaria del 2008 alla crisi del debito sovrano del 2011 fino ai giorni nostri e alla crisi innescata dalla pandemia da Covid-19 – (90 minuti).
 a. Possibile integrare con la conferenza spettacolo ideata e sviluppata da CONSOB e Taxi 1729 sugli investimenti ai tempi della crisi offre importanti spunti per lo sviluppo di questo modulo e del modulo sul percorso di investimento (60 minuti).

12. Abusivismi e truffe: come riconoscerli e come difendersi – (60 minuti).
a. Questo modulo potrebbe essere integrato con l’evento di edutainment dedicato allo schema Ponzi, alla base di numerose truffe finanziarie che colpiscono i risparmiatori anche via internet. – (60 minuti).
b. Possibile integrare con la conferenza spettacolo di Taxi 1729 sul gioco d’azzardo (60 minuti).

13. Digitale 4.0: rischi e opportunità del web – (120 minuti).

Valutazione: questionario in ingresso e in uscita
Per potenziare l’efficacia dell’iniziativa di educazione finanziaria, è utile rilevare, prima dell’avvio dell’iniziativa stessa, interesse, attitudini e conoscenze dello studente al fine di predisporre, se necessario, strumenti mirati a innalzare la motivazione all’apprendimento e alla partecipazione attiva al progetto e comprenderne i fabbisogni formativi.
Il questionario in ingresso è costituito da circa 25 domande, articolate nelle seguenti aree:
1. informazioni socio-demografiche dello studente e dei suoi genitori;
2. esperienza con il denaro;
3. aspetti valoriali;
4. interesse verso l’educazione finanziaria;
5. conoscenze (percepite ed effettive);
6. attitudini comportamentali;
7. aspettative generate dal Progetto.
Il questionario in uscita, più breve del questionario in ingresso, si concentra si propone di: rilevare eventuali variazioni nell’interesse verso i temi finanziari da parte dello studente a seguito dell’iniziativa formativa; verificare le conoscenze finanziarie maturate; raccogliere il giudizio sul Progetto.
Ulteriori modalità di valutazione potranno essere definite dai docenti e applicate uniformemente a tutti gli studenti.
Un ulteriore importante affinamento, se possibile, è quello di confrontare i risultati ottenuti dagli studenti partecipanti al progetto con quelli di un campione di controllo, ossia un gruppo di studenti con caratteristiche simili a quelle dei partecipanti, che temporaneamente non partecipa all’iniziativa, in modo da identificare più chiaramente gli effetti riconducibili all’iniziativa stessa. Ad esempio, si può immaginare di coinvolgere immediatamente un primo gruppo di classi e rinviare di due/tre mesi il coinvolgimento del secondo gruppo di classi prescelto come gruppo di controllo.
Riferimenti utili
Il progetto è coerente con le Linee guida per lo sviluppo delle competenze di educazione finanziaria nella scuola, elaborate dal Comitato nazionale per la programmazione e il coordinamento delle attività di educazione finanziaria, a cui CONSOB partecipa assieme ad altre Autorità di controllo e al MIUR). Le Linee guida mirano a promuovere un approccio uniforme all’educazione finanziaria in tutte le scuole attraverso la definizione di concetti di base e competenze e l'applicazione in contesti operativi delle abilità e delle conoscenze acquisite (http://www.quellocheconta.gov.it/export/sites/sitopef/modules/linee_guida/Lineeguida-giovani.pdf).
I