GIORNATA DELLA MEMORIA-Enrico Mentana -Liliana Segre – informazioni organizzative-

Il giorno 27 Gennaio in occasione della GIORNATA DELLA MEMORIA dalle ore 10 alle ore 12 gli studenti parteciperanno all’incontro con il giornalista Enrico Mentana che terrà una lezione e dialogherà con gli studenti. prendendo spunto dal libro scritto con la Senatrice Liliana Segre ” LA MEMORIA RENDE LIBERI . ” I docenti sono pregati di collegarsi attraverso il link che verrà comunicato dalla Prof.ssa Laura Bortolotti

Mostra al Museo Ebraico di Roma “1849-1871. Ebrei di Roma tra segregazione ed emancipazione”.

Presso il Museo Ebraico di Roma è stata allestita una interessante mostra con un percorso espositivo di 70 opere, tra dipinti, sculture, disegni, incisioni, manoscritti e fotografie riguardanti il periodo
storico 1849-1871 con prestiti dei più importanti musei italiani del Risorgimento e
di collezioni private, promossa dalla Comunità Ebraica di Roma e dalla Fondazione per il Museo Ebraico con la collaborazione del Dipartimento Beni e Attività Culturali della Comunità Ebraica di Roma e della Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali.
Tale mostra, che si pone anche come scopo di far conoscere e raccontare l’impegno degli ebrei nel periodo del Risorgimento, abbraccia il periodo storico del Risorgimento dalla Repubblica Romana del 1849 alla proclamazione di Roma capitale nel 1871 dove una comune idea di riscatto e orgoglio identitario portò alla costruzione dell’Italia unita.

GIORNO DELLA MEMORIA- UNIVERSITA’ ROMA TRE- ENRICO MENTANA -LILIANA SEGRE

Anche quest’anno presso l’Università degli Studi
Roma Tre, su iniziativa del Dipartimento di
Giurisprudenza e della Coalizione italiana per i
diritti e le libertà civili, organizza un evento per tutti
gli studenti e le studentesse delle scuole medie
superiori in occasione del Giorno della Memoria il
27 gennaio 2022 tra le 10 e le 12. Dopo i saluti
istituzionali, ci sarà una lezione del giornalista
Enrico Mentana che dialogherà con gli studenti e le
studentesse a partire dal libro scritto insieme alla
senatrice Liliana Segre La memoria rende liberi.
L’evento potrà essere seguito online sulla
piattaforma Teams. Il link per ragioni di sicurezza
verrà inviato qualche giorno prima dell’evento.
Per iscriversi sarà necessario che le scuole
manifestino la loro intenzione di partecipare
inviando una mail a info@cild.eu.

3 dicembre 2021 – Presentazione del libro “Le zucchine alla scapece” della Prof.ssa Mariaelena Prinzi

Domani 3.12.2021, alle ore 9.15  avremo il piacere di avere ai nostri microfoni la Prof.ssa Prinzi che ci racconterà curiosità e aneddoti sul suo libro “Le zucchine alla scapece”, ma non solo! Ci racconterà delle pillole, in onda nel nostro palinsesto, che incide per aiutare i suoi studenti ad appassionarsi di più alle materie che insegna e di quanto la radio possa entrare nella didattica per renderla ancora più innovativa.

La Scienza a scuola – “A cosa serve un pianeta biodiverso”, con Marco Ferrari: incontro per le classi quinte – 2 novembre ore 15.30

Tutti gli studenti delle classi quinte sono invitate a partecipare al webinar “A cosa serve un pianeta biodiverso” tenuto dal biologo Marco Ferrari che si svolgerà il 2 novembre alle ore 15:30.

Prossimamente, questo stesso articolo sarà aggiornato con la pubblicazione delle modalità di collegamento.

Nelle mani della scienza con Fattore J: tornano le formazioni per gli studenti

Torna Fattore J, il progetto di Fondazione Mondo Digitale e Janssen Italia che ha aiutato oltre 10 mila studenti ad assumere corretti stili di vita, conoscere le patologie più diffuse e sviluppare intelligenza emotiva, rispetto ed empatia verso le persone affette da malattia. Quest’anno il percorso diventa ancora più interattivo e appassionante attraverso mini sfide in cui gli studenti si mettono alla prova per verificare o falsificare le notizie sulla salute.

Fact-Checking: dietro la verifica dei fatti | Incontro formativo

FACT-CHECKING: DIETRO LA VERIFICA DEI FATTI
Covid-19, vaccini e fake news: come difendersi dalla disinformazione? La pandemia è stata accompagnata da un’ondata massiccia di informazioni false e fuorvianti, mentre la scienza faceva progressi sul vaccino, sono circolate bufale e notizie false sul vaccino stesso. 
Nell’ambito del progetto “Vagone FMD. DA 01 a 100”, promosso in collaborazione con Facebook, Fondazione Mondo Digitale organizza un ciclo di talk formativi per educare gli studenti della scuola secondaria di II grado a padroneggiare strumenti critici per la verifica e la corretta interpretazione delle informazioni. L’incontro, che rientra tra i temi dell’educazione civica digitale da affrontare a scuola, è in collaborazione con Pagella Politica e Facta.news e si ripete nelle seguenti date: 

Convegno di Studi ASTER 22/4/21: “Nulla sarà come prima?! Come cambia la percezione della nostra vita dopo il Covid?”

Il Convegno vedrà come relatori il Professore Stefano Zecchi ed il Dott. Paolo Crepet, e avrà per titolo “Nulla sarà come prima?! Come cambia la percezione della nostra vita dopo il Covid?”

Sono invitati tutti i ragazzi interessati del triennio  e tutti i docenti che vorranno seguire con loro questa conferenza.

Il Convegno si svolgerà online, nella room apposita accessibile dal sito www.associazioneaster.it

Sophia con Fondazione Migrantes affronta il tema dell’immigrazione nelle classi: la sesta edizione del progetto Confini

All’inizio del secondo anno scolastico dell’era Covid, studenti e professori continuano ad accogliere il progetto Confini sul tema dell’immigrazione e a incontrare il team di Sophia in DAD e in presenza. Il sostegno di Fondazione Migrantes per l’anno 2021 ha accelerato l’avvio della VI edizione di progetto: dal mese di settembre ad oggi sono stati già raggiunti 1000 studenti di 18 istituti di tutta Italia con l’obiettivo di fornire la giusta chiave di lettura del fenomeno migratorio e permettere di superare percezioni distorte e pregiudizi. 

LUISS, 28-30 dicembre: Dibattiti “Questione di punti di vista”

Questione di punti di vista è un ciclo di incontri on-line che si terrà dal 28 al 30 dicembre. Gli incontri, strutturati sottoforma di dibattiti su tematiche attuali e divisive, moderati da docenti Luiss, vedranno la partecipazione di studenti delle scuole superiori. Chi argomenterà e difenderà meglio il proprio punto di vista potrà vincere una borsa di studio Summer School per l’edizione 2021.

È possibile partecipare ai dibattiti in due diverse formule, da pubblico o da discussant. Il pubblico potrà intervenire nel dibattito utilizzando l’apposito spazio in chat, con domande e osservazioni. Sarà sufficiente collegarsi alla pagina https://festivaldeigiovani.it e cliccare sulla locandina dell’evento a cui si è interessati. È possibile partecipare, in qualità di pubblico, a quanti eventi si desidera.

Gli studenti che, invece, vorranno farsi parte attiva al dibattito potranno partecipare come discussant. I discussant avranno come compito quello di argomentare e difendere la loro opinione relativamente al tema del dibattito prescelto. Ogni dibattito sarà introdotto da un docente Luiss che presenterà la tematica e un case study di riferimento attorno a cui si articolerà il confronto tra gli studenti.

È possibile partecipare come discussant solo ad uno degli eventi in programma.

I dibattiti si terranno il 28, 29 e 30 dicembre, e avranno durata complessiva di circa 1 ora e 30 minuti (30 minuti di esposizione del case study e 60 minuto di confronto tra i partecipanti).

Gli studenti che sceglieranno di aderire come discussant all’iniziativa dovranno inviare una e-mail a summerschool@luiss.it esplicitando nome e cognome, indirizzo e-mail e titolo del dibattito a cui hanno intenzione di partecipare. Sarà cura dell’ufficio Summer School prendere in carico le candidature e dare conferma della avvenuta registrazione.

Gli studenti discussant potranno vincere una borsa di studio Summer School per l’edizione 2021. La borsa in palio prevede la partecipazione gratuita alla Orientation 4 o alla Orientation 3 in funzione dell’anno scolastico frequentato dal vincitore (penultimo o terzultimo anno). Il vincitore sarà scelto tra coloro che avranno argomentato e difeso meglio il proprio punto di vista. La comunicazione al vincitore avverrà tramite e-mail da parte dell’ufficio Summer School.
Verrà inoltre assegnata, tra tutti i partecipanti come pubblico, una borsa di studio ad estrazione causale. La borsa di studio in questo caso riguarderà esclusivamente le Summer School 2021 che si svolgeranno con formula a distanza.